Il RAID (Redundant Array of Independent Disks - insieme ridondante di dischi indipendenti) è una tecnologia di virtualizzazione per l'archiviazione dati utilizzata per migliorare il tempo di accesso (in particolare la velocità di scrittura) e/o la sicurezza dei dati (ridondanza delle informazioni). La tecnologia RAID può essere declinata su vari livelli, il che provoca una certa confusione.


RAID: livelli diversi per scopi diversi

La tecnologia RAID combina più unità disco fisiche (disco rigido o HDD) in una singola unità di tipo logico. I livelli di ridondanza e di prestazioni sono numerosi. Per creare grandi archivi affidabili di informazioni, alcuni dei livelli RAID standard utilizzano tecniche basate su striping, mirroring e parità. I tipi di architettura più comuni sono RAID 0, RAID 1, RAID 5 e RAID 10.

raid technology
 

Raddoppiare la velocità di memorizzazione (RAID 0)

La memoria di sistema è più veloce di un HDD, e di solito deve aspettare che l'unità disco sia pronta ad accettare i dati. In un'architettura RAID 0 vengono utilizzate due drive: la memoria può quindi alimentare alternativamente i due dischi, raddoppiando la velocità del processo di scrittura.

Nell'architettura RAID 0 è possibile utilizzare due o più drive. Lo svantaggio più evidente dell'architettura RAID 0 è legata al fatto che se si "perde" un drive, vengono compromessi tutti i dati immagazzinati, quindi non sarà più possibile accedere ai dati memorizzati sull'unità superstite.

Il mio consiglio: "Anche se una scheda madre più veloce può migliorare la velocità di trasferimento, il tempo di accesso sarà sempre limitato dalla velocità del drive, a meno che non si adotti RAID.

I vantaggi offerti da questo approccio si manifestano con file di grandi dimensioni: per i file di dimensioni ridotte che vengono letti e scritti alternativamente, i benefici reali sono relativamente pochi. In questo caso, si potrebbe adottare uno storage in tecnologia SSD, un po' più costoso ma più veloce". 

 

Replicazione dei dati (RAID 1)

Con il Il sistema RAID 1, detto anche mirroring, ogni cluster di dati che si scrive viene clonato e memorizzato nelle diverse unità. Questo rallenta la velocità di scrittura poiché ogni dato deve essere scritto più di una volta, ma si otterrà una maggiore affidabilità.

Se si perde uno dei drive, l'altro conterrà gli stessi dati. RAID 1 è anche molto semplice da utilizzare ed offre l'opzione più indicata per superare eventuali guasti del disco. Per RAID 1, è necessario usare minimo 2 drive da 1 TB. Questo garantirà 1 TB di dati, quindi una capacità inferiore rispetto a RAID 0 (2 TB di dati utilizzando 2 dischi da 1 TB).

Il mio consiglio: "RAID 1 dovrebbe essere usato se si desidera una maggiore sicurezza dei dati come descritto di seguito. È consigliabile utilizzare questa soluzione se i dati sono importanti e non è rilevante una velocità di scrittura elevata dei file".

 

Distribuzione dei dati sui dischi con parità (RAID 5)

Questo sistema effettua la distribuzione (striping) dei dati sui diversi dischi aggiungendo una parità. La parità creata e memorizzata consentirà la ricostituzione di una delle unità in caso di guasto.

Le velocità di lettura e scrittura sono ben bilanciate, mentre la sicurezza è elevata, il che rende RAID 5 il metodo usato più comunemente.

Il mio consiglio: "Con RAID 5 sono necessarie almeno tre unità. Utilizzando 3 drive da 1TB, RAID 5 offre 2 TB di dati e 1 "Failure Drive" in caso uno dei dischi subisca un malfunzionamento. Ogni unità aggiuntiva può essere sfruttata per aumentare la velocità, la capacità o la sicurezza (utilizzandola come stand-by in caso di guasto del disco)".

 

Striping e mirroring del disco (RAID 10)

Con RAID 10 i dati sono prima suddivisi in 2 parti, poi sottoposti a mirroring. Ciò significa che per questo livello RAID sono necessarie quattro unità. RAID 10 combina i livelli RAID 1 e 0 e rappresenta l'opzione più indicata per le applicazioni intensive che richiedono sia un accesso veloce sia un'elevata sicurezza.

Il mio consiglio: "L'unica situazione in cui si possono perdere i dati è quando 2 dischi all'interno dello stesso stripe subiscono un malfunzionamento, il che non dovrebbe succedere se le unità vengono scelte accuratamente. Come per RAID 1, è possibile utilizzare solo la metà della capacità totale dei drive, ma questa volta si guadagna molto in affidabilità.


Discuti la tua applicazione con il nostro team per trovare il miglior livello di RAID adatto alla tua applicazione.